News

Ultime notizie

sosMama-stoAcasa.png

SosMama: il supporto a portata di telefono

Care mamme, cari papà,

il nostro paese sta attraversando un periodo complicato; le nuove direttive del Governo non ci permettono di venire fisicamente a casa vostra, nè di proseguire gli incontri a tema in sede.

ci teniamo a farvi sapere, però, che siamo sempre disponibili per le consulenze telefoniche nei seguenti orari:

TUTTI I GIORNI – DALLE 8:00 ALLE 21:00

Non siete da soli.

Qualsiasi siano i vostri dubbi, le vostre preoccupazioni, se avete bisogno di sostegno per l’allattamento o se semplicemente avete bisogno di informazioni e chiarimenti, CHIAMATECI.

Siamo vicine alle vostre famiglie e ai vostri bambini, nonostante in questo periodo anche #noirestiamoacasa.

Ci rivedremo presto!

Vuoi saperne di più?
sostieni5x10002.png

Il tuo 5×1000 per SoS Mama!

Il codice fiscale di SOS MAMA è: 94099120365

Sostieni SoS MAMA in un modo semplicissimo e senza alcun costo: con la dichiarazione dei redditi (730 o Unico) o il modello Cud 2011 rilasciato dal datore di lavoro o dall’Inps.

Vuoi saperne di più?
covid-e-gravidanza.png

Gravidanza e allattamento ai tempi del coronavirus: facciamo chiarezza

A Piacenza è nato un bimbo sano da mamma positiva al Coronavirus. In questo momento di allerta internazionale, questa è una splendida notizia. Nonostante siano ancora pochi i dati sulla trasmissione del virus al feto durante la gravidanza, cerchiamo di fornire un quadro chiaro e completo su quali siano le raccomandazioni in merito.

Piccola premessa:

Mamma, E’ NORMALE AVERE PAURA.

Sei consapevole di avere una piccola creatura da proteggere e stai già facendo del tuo meglio. se sono scese lacrime non sentirti in colpa; paura, tristezza e rabbia defluiranno insieme alle tue lacrime. Piangere a volte fa bene. Ma dopo riprendiamoci, facciamoci forza e torniamo a concentrarci sulle attività rassicurano e che fanno stare bene. Affrontiamo le giornate una alla volta, un passo alla volta, insieme.

Il Coronavirus non deve togliere, ma donare tempo alla gravidanza.

Rimanere più tempo a casa permetterà di preparare con cura e amore tutto ciò che servirà, leggere libri ed informarsi sulla gestazione e sull’allattamento, seguire un corso pre-parto online e confrontarsi con persone di maggiore esperienza e competenza.

Le emozioni positive rafforzano il sistema immunitario.

Concentrati su ciò che piace e che gratifica. Riposati, stacca la spina. Concediti un bagno caldo e una tisana rilassante la sera, prima di coricarti. Ascolta la musica che preferisci, invece dei notiziari. Cura l’alimentazione al meglio e dedica un po’ di tempo a semplici esercizi fisici che ti aiutino a rimanere in forma e – soprattutto – a scaricare le tensioni.

E adesso andiamo al sodo.

Quali sono i rischi della donna in gravidanza per sè e per il bambino?

La gravidanza stessa determina nella donna uno stato di immunodepressione legato alla gravidanza stessa, che la rende più suscettibile a infezioni di vario tipo, e quindi anche a quelle respiratorie bersaglio del Coronavirus. Sicuramente la donna in gravidanza, più della popolazione generale, deve far attenzione ai provvedimenti di prevenzione del contagio e quindi:

  • lavarsi di frequente le mani con il sapone,
  • evitare di toccarsi occhi e bocca con le mani,
  • evitare luoghi affollati, tenersi a distanza (a un metro dice il Ministero della Sanità) da persone che presentano sintomi influenzali o respiratori oppure potrebbero essere entrati in contatto con il virus.

Le stesse precauzioni valgono per ogni periodo gestazionale, senza distinzione.

Se il contagio avviene verso la fine della gravidanza, è necessario anticipare il parto?

No, ma dipende dalle condizioni cliniche non tanto del feto ma quanto della mamma. Infatti una donna può essere positiva al coronavirus, e quindi avere contratto l’infezione, ma essere clinicamente stabile. Pertanto sarà necessario il ricovero e l’isolamento, e il monitoraggio del benessere materno e fetale. Il parto anticipato è previsto solo se le condizioni del feto lo permettono, e le condizioni della mamma richiedono di essere stabilizzate.

Se la donna incinta è contagiata, lo è anche necessariamente il neonato?

Al momento con i dati a disposizione che si basano su un unico studio effettuato in Cina, non è stata dimostrata la presenza del virus né nel sangue cordonale, né nel liquido amniotico, né nel latte materno delle pazienti infette. Quindi, sembra ragionevole dire che non ci sia un passaggio transplacentare o ematico del virus al feto.

In caso di contagio al momento del parto, è più indicato il parto naturale o il cesareo?

Non c’è una indicazione al taglio cesareo nelle donne affette da infezione da coronavirus, a meno che non siano presenti indicazioni per altri motivi. Si sceglie la modalità di parto che abbia il minore impatto per la mamma. La donna può quindi avere un parto naturale.

Come comportarsi per le visite e i controlli?

Eccezion fatta per i casi di positività al COVID-19, L’attività ambulatoriale per le donne in stato di gravidanza rimane aperta negli ospedali. Per quanto riguarda invece i corsi pre-parto sono sospesi per evitare situazioni di affollamento.

Dopo il parto, si può allattare al seno?

. Secondo le recenti indicazioni della Società Italiana di Pediatria, l’allattamento al seno è possibile adottando precauzioni diverse a seconda se:

  • la mamma è positiva al virus, asintomatica o poco sintomatica: può allattare in un’area isolata dedicata al puerperio, adottando tutte le misure di prevenzione adeguate come lavarsi le mani e indossare la mascherina
  • la mamma poco sintomatica con accertamento in corso di positività del coronavirus: può allattare
  • la mamma è positiva e ha sintomi di infezione respiratoria: il neonato viene separato dalla mamma e il latte viene prelevato con tiralatte.

Come si puo’ mantenere la produzione di latte se la madre è separata temporaneamente dal proprio neonato?

Le madri che intendono allattare devono essere incoraggiate a praticare la stimolazione del seno e la spremitura manuale del loro latte per iniziare e mantenere la lattazione. Prima di spremere il latte materno, le madri devono praticare l’igiene corretta delle mani e devono attenersi alle modalità di raccolta e conservazione del latte fornite dai medici pediatri, ostetriche, infermieri.

La madre sottoposta ad accertamenti per sospetta covid-19 deve essere separata temporaneamente dal proprio neonato?

No, se non strettamente necessario. I rischi e i benefici della separazione temporanea della madre dal suo bambino vengono sempre discussi con la madre dal team medico specialistico ostetrico e pediatrico.

RIFERIMENTI: https://www.policlinico.mi.it/ | https://www.sanpiox.net/ | https://emdr.it/index.php/un-prontuario-per-lemergenza-come-gestire-lo-stress-ai-tempi-del-coronavirus/

Vuoi saperne di più?
corona-virus.png

Coronavirus: le nuove ordinanze e restrizioni

Dopo il DPCM del 9 marzo 2020 che aveva esteso a tutto il territorio nazionalele misure di contenimento che il precedente Decreto del 8 marzo aveva introdotto per alcune aree del Paese, il Governo ha emanato un nuovo DPCM in data 11 marzo che integra ulteriormente le disposizioni già in vigore.

Fino al 25 Marzo:

  • Chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie;
  • Le mense possono restare aperte, purché in grado di garantire la distanza interpersonale di un metro tra i clienti;
  • Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto;
  • Restano aperte le aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali;
  • Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro;
  • Sono sospese le attività commerciali al dettagliofatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purchè sia consentito l’accesso alle sole predette attività;
  • I mercati sono chiusi tutti i giorni della settimana, con l’esclusione dei banchi alimentari laddove assicurino la distanza minima di 1 metro tra le persone
  • Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) ad eccezione delle lavanderie (anche industriali) e dei servizi di pompe funebri e attività connesse.

Fino al 3 Aprile:

  • Si devono evitare gli spostamenti, sia in entrata che in uscita dai territori e all’interno degli stessi, e limitarli a sole esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;
  • È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
  • La personache si sposta dovrà fornire la motivazione dello spostamento, mediante autocertificazione da compilarsi anche al momento in presenza dell’ufficiale che esegue il controllo;
  • Non esistono restrizioni per la mobilità dei lavoratori e delle merci né all’interno del Paese né tra il nostro Paese e gli altri.
  • È consentito uscire per fare la spesa, per una passeggiata o per portare a spasso il cane, rispettando la distanza interpersonale di un metro;
  • Alle persone con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre maggiore di 37,5 gradi è fortemente raccomandato di rimanere al proprio domicilio e di limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.
    Per le persone sottoposte alla misura della quarantena o risultati positivi al virus, è fatto divieto assoluto di uscire dalla propria abitazione o domicilio.
  • Restano chiuse tutte le scuole, di ogni ordine e grado,  comprese le Università e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani, nonché i corsi professionali e le attività formative svolte da altri enti pubblici, anche territoriali e locali e da soggetti privati;
  • Sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, impianti nei comprensori sciistici, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali, centri sociali, centri ricreativi;
  • È sospesa ogni attività nei seguenti luoghi: cinemateatripubscuole di ballosale giochisale scommesse e sale bingodiscoteche e locali assimilati;
  • Sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, come, ad esempio, i grandi eventi;
  • Chiusi i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici e i complessi monumentali;
  • L’apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone. Sono sospese le cerimonie civili e religiosecomprese quelle funebri;
  • Sono sospese le procedure concorsuali pubbliche e private ad esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati è effettuata esclusivamente su basi curriculari o in modalità telematica. Sono esclusi dalla sospensione i concorsi per il personale sanitario, gli esami di Stato e di abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo e quelli per il personale della protezione civile. Sospesi anche gli esami di guida;
  • In Emilia-Romagna taxisti e autisti di mezzi a noleggio con conducente devono indossare mascherina e guanti, e si raccomanda loro di eseguire sanificazioni frequenti del veicolo;
  • Ai datori di lavoro pubblici e privati è raccomandato di promuovere la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e di ferie, fermo restando quanto previsto dalle norme per l’applicazione del lavoro agile.;
  • È sospesa l’attività dei centri semiresidenziali per anziani e per disabili (centri diurni) e dei centri socio-occupazionali per disabili su tutto il territorio regionale incentivando dove possibile percorsi di domiciliarità.

Approfondimenti: www.governo.itwww.regione.emilia-romagna.it | www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus | facebook.com/RegioneEmiliaRomagna | www.salute.gov.it

Vuoi saperne di più?
COMUNICAZIONE-IMPORTANTE.png

Ordinanza per la prevenzione al Corona-virus

Da domani, e fino al 1^ marzo, in Emilia-Romagna sospensione dell’attività di tutte le scuole di ogni ordine e grado, asili nido, Università, musei, manifestazioni ed eventi, procedure concorsuali. Ordinanza del presidente Bonaccini e del ministro Speranza.

L’ordinanza prevede la “Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato, anche di natura culturale, ludico, sportiva ecc, svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico”.

Pertanto comunichiamo che tutti gli incontri previsti, fino alla fine del mese, sono ANNULLATI.

L’ordinanza ricorda poi le misure igieniche che le persone sono chiamate a rispettare:

  1. Lavarsi spesso le mani; a tal proposito si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie, e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.
  2. Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
  4. Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
  6. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  7. Usare la mascherina solo si sospetta di essere malato o si assiste persone malate;
  8. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi;
  9. Contattare il Numero Verde regionale 800462340 se si ha febbre o tosse e se si è tornato dalla Cina da meno di 14 giorni;
  10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus.


Vuoi saperne di più?
nuvola_babywearing.png

Babywearing:pratica antica e moderna

Come creare uno spazio sicuro, favorevole all’autonomia del cucciolo e all’indipendenza del genitore.

In questi due incontri interamente dedicati all’arte del portare i piccoli, le mamme e consulenti certificate Babywearing Monica Mazzoli e Linda Petrillo porteranno in piazza la loro competenza ed esperienza, offrendo un tempo dedicato a chi desidera comprendere i benefici del portare i propri cuccioli sostenendoli con supporti ergonomici.

L’appuntamento è sempre in PIAZZA DELLA REPUBBLICA (FORMIGINE), nelle seguenti giornate:

VENERDÌ 24 GENNAIO | ORE 16:00 – 18:00 | Merenda con le mamme e proiezione del video documentario “La magia del portare i bambini: testimonianze di mamme portatrici”

GIOVEDÌ 30 GENNAIO | ORE 11:00 – 12:30 | Colazione con le mamme, fasce e marsupi

Vuoi saperne di più?
76b45836-bae0-4373-a413-c9275964b40f2.jpg

Learn and play

Giocare per imparare, per crescere, per costruire

Lettura e laboratorio in inglese per bambini dai 4 anni in su.

GIOVEDÌ 30 GENNAIO | GIOVEDÌ 6 FEBBRAIO ORE 16:30-18:30

PIAZZA DELLA REPUBBLICA, FORMIGINE

Mamma mamma, mi leggi una storia?
Ma non quella lì, la conosco a memoria!
Parla di stelle, te lo ricordi?
Che parlan tra loro oltre i rami contorti.
Voglio una storia che faccia volare,
come gli uccelli, e ancora più su!
Neppure papà riuscirebbe a rubare
le mie caramelle se fossi lassù.
Papà papà, mi leggi una storia?
Anche una piccola, non chiedo tanto.
Tu sei un gigante e io faccio il drago,
o magari il pirata, l’astronauta, il mago!
Va bene capisco, è tardi e sei stanco;
anche la mamma lavora tanto.
Ma non sono triste perchè torna ISABELLA,
che ha sempre in borsa la rima più bella;
e mentre noi bimbi la stiamo ad ascoltare
pure l’Inglese possiamo imparare!

Vuoi saperne di più?
nuvola-formigine.png

Una NUVOLA a Formigine

Il nostro caro comune del distretto ceramico ha voluto iniziare l’anno nuovo alla grande; e lo ha fatto col botto!

Dal 18 Gennaio al 20 Febbraio 2020 la Piazza della Repubblica sarà centro e manifesto di tantissime iniziative dedicate alla CULTURA, alla CONOSCENZA, alla CONDIVISIONE, con il preciso scopo di sensibilizzare la comunità unita sul delicato tema dell’isolamento sociale e del forte impatto che tale fenomeno – sottovalutandone gli effetti – può avere sulle persone, anche vittime inconsapevoli.

Il progetto è realizzato da TILT Associazione Giovanile insieme a tantissime  associazioni del territorio che insieme portano nella Nuvola esperienze, divertimento, momenti di incontro e opportunità per tutte le fasce d’età. Il progetto è realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e si inserisce all’ interno del Piano Locale per il contrasto al gioco d’azzardo patologico promosso dall’ Unione dei Comuni del Distretto Ceramico e dall’Azienda USL Distretto di Sassuolo.

Pertanto…tutti in piazza! SosMama non mancherà!

Abbiamo organizzato ben 4 APPUNTAMENTI, per coinvolgere le nostre mamme e i loro piccoli:

VENERDÌ 24 GENNAIO | ORE 16:30 – 18:30 | babywearing con merenda : la magia del portare i bambini

GIOVEDÌ 30 GENNAIO | ORE 11:00 – 12:30 | Story Time! letture e laboratori in inglese

GIOVEDÌ 30 GENNAIO | ORE 16:30 – 18:30 | secondo incontro sul babywearing

GIOVEDÌ 6 FEBBRAIO | ORE 16:30 – 18:30 | It’s Story Time again!

Continuate a seguirci per tutte le informazioni sugli eventi,qui sul sito e sulla pagina Facebook.

A presto!

Altri incontri ed eventi del Progetto: http://www.visitformigine.it/progetto-nuvola/

Vuoi saperne di più?
IMG-20191206-WA0003.jpg

L’arte di portare i bambini

Lunedì 9 Dicembre 2019
ore 10:30

Dopo l’interruzione forzata della scorsa settimana rieccoci in pista! Riprendiamo con uno dei nostri storici appuntamenti, interamente dedicato al baby-wearing: di cosa si tratta, come funziona e quali benefici porta.

Vi aspettiamo come sempre,

PRESSO LA SEDE DELL’ASSOCIAZIONE SOSMAMA
VILLA BENVENUTI – VIA SASSUOLO, 6, FORMIGINE

Vuoi saperne di più?
COMUNICAZIONE-IMPORTANTE.png

Incontro rinviato

A causa di una temporanea inagibilità della nostra sede, conseguenza di sfortunati eventi indipendenti dalla nostra volontà, siamo costrette – pur a malincuore- a rimandare l’incontro previsto per domani a data da destinarsi.

In attesa della – si spera – imminente riapertura della sede continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook, per non perdervi nemmeno un aggiornamento.

A presto, anzi, prestissimo!

il team di SosMama

Vuoi saperne di più?
siblings_jelousy.jpg

Mamma, mio fratello starà con noi per sempre?

Mercoledì 27 Novembre 2019
ore 10:00

Provare gelosia in occasione di una nuova nascita è, per ogni bambino, perfettamente normale. Ed è perfettamente comprensibile la reazione dei genitori, i quali, sentendosi in difficoltà, cercano in tutti i modi di arginare – se non annullare – questo sentimento, ad esempio distraendo il bambino o circondandolo di attenzioni.

Ma alle proprie emozioni non si comanda, e tentare di reprimerle non è mai la strada più giusta. Lo strumento più forte ed efficacie di cui un genitore dispone è l’insegnamento: insegnare al bambino a riconoscere i sentimenti che prova, a comprenderli e capirli, gli fornirà quella consapevolezza e sicurezza che faranno da base alla sua crescita.

Da qui il discorso si allarga, e nessuno meglio della nostra Sara – psicologa e psicoterapeuta – è in grado di dipanarne la matassa e fare chiarezza. Quindi non mancate!

 

Vi aspettiamo come sempre,

PRESSO LA SEDE DELL’ASSOCIAZIONE SOSMAMA
VILLA BENVENUTI – VIA SASSUOLO, 6, FORMIGINE

 

Vuoi saperne di più?